Campionati italiani di tennis a Cagliari, scocca l’ora dei big a Monte Urpinu

Partite su partite con le finalissime che ora diventano sempre più vicine

È scattata l’ora dei big ai campionati italiani di seconda categoria al Tennis club di Cagliari. Ed è cominciato anche il torneo di doppio. Partite su partite con le finalissime che ora diventano sempre più vicine. E ogni vittoria adesso diventa più importante.Come quella del diciassettenne Matteo Masala che, qualificazioni o tabellone principale, continua a battere i suoi avversari. L’olbiese regola in due set, 6-4, 6-4, Andrea Di Meo. Tra i sardi continua a sorprendere anche Niccoló Dessí, quindicenne sardo della Pisana Roma: pure a lui bastano due set (6-2, 6-3) per imporsi su Jacopo Calvani. Non ce la fa invece Nicola Porcu, sconfitto al terzo set da Riccardo Cecchi. Tra le partite di oggi anche il successo di Leonardo Cassago su Leonardo Cocchella 7-6, 6-4. E la vittoria di Simone Agostini su Marco Rosa.
Vincono anche Stefano D’Agostino su Vittorio Angeli (6-2, 6-1) e Andrea Turco su Davide Dadda (6-2, 6-3). Continua la corsa, dopo le pre-qualificazioni, anche per Gianmarco Amatiste (6-1,7-6): eliminato Davide Ferrarolli. E ancora successi di Leonardo Taddia su Alberto Pistolesi (6-4, 6-2) e di Leonardo Rossi su Filippo Tonnicchi. Andrea Cugini passa il turno battendo 6-1, 6-1 Giovanni Agostinetto. Tra le donne saluta il torneo la padrona di casa Francesca Piu, battuta in due set da Emma Nerini Per l’atleta-maestra del Tennis club Cagliari la soddisfazione delle tre vittorie in tre turni delle prime giornate dei campionati.


In questo articolo: