Camon, speack, eja,oio, oio: la comunicazione casteddaia poco english

Una turista inglese entra in un market nel centro di Cagliari, nessuno riesce a darle informazioni. Scene di comicità poco british…

Ore 20, Supermarket Cagliari centro. Tutti di fretta, compresi i proprietari, si chiude. Entra una ragazza di nazionalità inglese, l’accompagna presumibilmente il suo ragazzo. In fila alla cassa 4 – 5 clienti, la Girl: “Scusate dove si trova Via San ……” (in inglese). Incominciamo tutti ad annaspare sul idioma inglese, la ragazza ride. Tre minuti di sconvolgimento totale, entra una Signora minuta, sui 65 anni: Ittae? “Signora, deve andare in Via San…” , “Vivo li, poi rivolta alla ragazza: io levin in Via San…”. Corre a comprare un alimento, passa davanti a tutti noi, guarda la ragazza: “camon” con un chiaro gesto del braccio. I ragazzi si girano e la seguono. Et voila’! Noi Sardi siamo dei maghi, international speack: Ajo! Dei geni della comunicazione, ma mai, poi mai lo sfrutteremo. Eja, oio, oio, oio. Gianfranco Carboni


In questo articolo: