Cammino Nuovo, un flash mob per dire “no” al parcheggio

In tutto un centinaio i partecipanti che sono dati appuntamento stasera intorno alle 19 proprio dove dovrà sorgere il multipiano (nella foto un momento dell’incontro).


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Letture di opere letterarie e canti accompagnati dalle note dl sax. Ma anche relazioni tecniche e dichiarazioni politiche del sindaco Zedda quando sedeva nei banchi dell’opposizione. E poi tutti a sorreggere simbolicamente le mura di Castello. Questo il flash mob organizzato in via Cammino Nuovo per ribadire il no al progetto del parco-parcheggio che l’attuale amministrazione sta portando avanti.

In tutto un centinaio i partecipanti che sono dati appuntamento stasera intorno alle 19, a Cammino Nuovo, proprio dove dovrà sorgere il multipiano. Tra i presenti anche Maria Paola Morittu, Italia Nostra, da sempre in prima linea contro il progetto. “Non si può realizzare un parcheggio di queste proporzioni in pieno centro storico – spiega – Questo progetto è inutile, impattante e pericoloso, che l’amministrazione giustifica con l’esigenza di liberare la zona dalle auto: ma danno fastidio solo a Castello? Ci sono altre soluzioni, come per esempio istituire la Ztl diurna che permetterebbe di restituire il quartiere ai residenti”.