Cagliari,progetto Imparis: auto condivise per portare i figli a scuola

Presentato in Comune il car pooling scolastico: rispamiare e ridurre il traffico creando aggregazione, un piano per 8327 studenti

Auto condivise per accompagnare i propri figli a scuola, un modo per risparmiare e ridurre il traffico creando aggregazione. A Cagliari arriva il progetto “Imparis”, il car pooling scolastico, proposto all’amministrazione comunale dalla Eco Team. “L’obiettivo – spiega il presidente della commissione Trasporti, Guido Portoghese –  è mettere d’accordo i genitori che abitano nella stessa zona, e far utilizzare loro un’unica auto a turno per accompagnare e riprendere i figli da scuola”. Da parte del Comune l’impegno a realizzare degli stalli riservati al car pooling nelle vicinanze degli edifici scolastici.

Il progetto coinvolge 8327 studenti di Cagliari, che frequentano 30 scuole primarie e 17 secondarie. “Prima di tutto – sottolinea Sergio Podda, della Eco Team – faremo un’indagine conoscitiva somministrando dei questionari ai genitori con cui cercheremo di capire quali sono i luoghi dove abitano gli studenti, i movimenti quotidiani dei genitori per quanto riguarda il tragitto verso le scuole, e quale potrebbe essere la loro disponibilità. Poi analizzeremo i dati e organizzeremo il nuovo servizio, che ha l’obiettivo di far condividere l’auto nei tragitti casa-scuola e viceversa. Ma anche quello di far capire ai più giovani l’importanza della mobilità sostenibile”. Il progetto è ancora in fase embrionale e tutti i dettagli sono ancora da definire: le auto saranno contraddistinte da un tagliando, potranno parcheggiare negli stalli realizzati dal Comune e riservati al car pooling in due fasce orarie, quella di entrata e uscita da scuola. Nella foto, il car sharing già attivo in città. 


In questo articolo: