Cagliari, viene rifiutato da due prostitute: marocchino le rapina con un coltello

Cagliari, arrestato per rapina aggravata un marocchino pluripregiudicato: rifiutato da due prostitute in viale Elmas, il giovane le ha rapinate, armato di coltello

Rifiutato da due prostitute le rapina. 

La Polizia di Stato ha tratto in arresto Jaouad Mourcid, 29enne marocchino, pluripregiudicato, responsabile di rapina aggravata.

Nella serata di ieri, nei pressi di viale Elmas, un equipaggio della Squadra Volante è intervenuta su richiesta di due ragazze di nazionalità rumena, che hanno indicato un giovane che stava scappando frettolosamente verso piazza Sant’Avendrace. Gli Agenti lo hanno inseguito e bloccato. Durante la breve fuga l’inseguito ha buttato a terra una borsetta da donna e un coltello a lama fissa.

Il giovane straniero è stato così identificato e gli Agenti, dopo aver sentito la versione dei fatti delle due ragazze, hanno potuto ricostruire l’intero episodio.

Mourcid si è avvicinato a una delle due, per concordare il prezzo di una prestazione sessuale, e di fronte al suo rifiuto, si è avvicinato a un’altra poco distante, proponendo la stessa richiesta. Ricevuto l’ennesimo rifiuto, l’uomo ha estratto un coltello e minacciato la donna sottraendole la borsetta per poi darsi alla fuga.

Dell’arresto è stato informato il P.M. di turno che ha disposto che lo straniero venisse accompagnato presso la Casa Circondariale di Uta.


In questo articolo: