Cagliari, viale Trieste senza pace: auto ancora vietate, confermate strisce blu e panchine tra le aiuole

Slitta la data di riapertura alle macchine nel primo tratto, intanto cambia la viabilità in via Caprera e vengono confermati i parcheggi a pagamento. E, circondate da paletti, ecco le prime panchine, nere e senza schienale


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Le auto non tornano ancora in viale Trieste a Cagliari, nemmeno nel primo tratto dove ormai la maggior parte di lavori, tra corsia ristretta e marciapiedi più larghi, sono terminati. In compenso, ecco le strisce blu, confermate anche nella via Caprera, dove è stato cambiato il senso di marcia. Il cartello piazzato dagli operai del Comune con l’avviso delle nuove opere è durato, calendario alla mano, un giorno. Le uniche macchine parcheggiate ai lati del viale, stando a quanto raccontano i commercianti sempre più esasperati, sono quelle degli addetti ai lavori, che hanno potuto sperimentare il passaggio sul sagrato della chiesa e il restringimento della carreggiata. Tra le aiuole, poi, ecco le panchine, nere e al momento ancora senza schienale. È probabile che non l’avranno, visto che sono state messe in una porzione di strada non più chiusa da coni arancioni o reti metalliche.
Nel frattempo, però, le novità latitano. Il nuovo viale è praticamente ad una corsia, con molto meno spazio per gli automobilisti. I lavori nel secondo lotto vanno avanti, poi bisognerà pensare al terzo, cioè al tratto del viale che arriverà sino al parcheggione di viale Trento. Sfumata l’ipotesi di mettere una rotatoria poco prima di via Pola, la speranza è che venga recuperato qualche altro stallo sul lato destro per chi arriva da piazza del Carmine prima del percorso pedonale.


In questo articolo: