Cagliari, via libera a monopattini e segway: “Potranno passare anche sulle piste ciclabili”

Il Comune dice sì all’utilizzo di monopattini elettrici e segway, Truzzu: “Circoleranno in tutto il centro storico e nelle ‘zone trenta’. Sono un’ottima risposta per la lotta all’inquinamento”. Tutti i dettagli

Cagliari dice sì ai monopattini elettrici e ai segway: i due mezzi “green” potranno circolare nei quattro rioni storici di Castello, Marina, Villanova e Stampace, oltre che nelle “zone trenta” della città e lungo tutte le piste ciclabili. La sperimentazione durerà un anno e partirà a breve. Dopo Quartu, quindi, anche il capoluogo sardo dà il via libera alla circolazione con un’ordinanza della durata di dodici mesi. L’annuncio è stato fatto dal sindaco Paolo Truzzu, con accanto l’assessore comunale alla Viabilità Alessio Mereu: “Si tratta di due mezzi che non inquinano e che vanno nella direzione di una Cagliari sempre più sostenibile”, afferma Truzzu. Il documento-delibera deve passare il voto della Giunta e, poi, diventerà realtà: “Da febbraio sarà possibile circolare con monopattini elettrici e segway, tra dodici mesi tireremo le somme e stileremo un regolamento definitivo”, aggiunge Mereu. Ma quali sono le regole che dovranno seguire chi utilizzerà questi mezzi “green”? Eccole, di seguito.

 

Prima di tutto c’è il limite di velocità: sei chilometri orari nelle aree pedonali, venti nelle piste ciclabili e nelle zone a traffico limitato. Altre regole, sinora, non ce ne sono: “Stiamo attendendo l’approvazione del nuovo Codice della strada, non sappiamo ancora cosa conterrà. Sicuramente ci sarà un inasprimento per quanto riguarda le multe”, spiega Mereu, “ecco perchè abbiamo preferito attendere un po’ prima di dare il via libera a monopattini e segway”.