Cagliari, turismo in picchiata: ai primi di agosto il 42 per cento in meno di presenze all’aeroporto di Elmas

La crisi e la pandemia si fanno sentire: a Cagliari compaiono anche i primi turisti stranieri, ma sono quasi dimezzati rispetto a un anno fa. Lo dicono ufficialmente i flussi dell’aeroporto di Elmas: meno 42,95 per cento nei primi quattro giorni di agosto

Cagliari, turismo in picchiata: ai primi di agosto il 42 per cento in meno di presenze all’aeroporto di Elmas. La crisi e la pandemia si fanno sentire: a Cagliari compaiono anche i primi turisti stranieri, ma sono quasi dimezzati rispetto a un anno fa. Lo dicono ufficialmente i flussi dell’aeroporto di Elmas: meno 42,95 per cento nei primi quattro giorni di agosto, partenze e arrivi insomma col contagocce proprio nei giorni clou della stagione estiva. Un dato che purtroppo era ampiamente previsto, vista l’emergenza Coronavirus. In difficoltà soprattutto gli alberghi e i bed and breakfast di tante località costiere, molti hanno addirittura rinunciato ad aprire. Ma la speranza è che per ferragosto e per settembre la situazione migliori, c’è comunque un piccolo segnale di incoraggiamento rispetto ai dati catastrofici che riguardavano luglio.


In questo articolo: