Cagliari, truffano una nonnina con l’inganno del finto avvocato e del falso carabiniere: arrestati 2 cittadini campani

Le hanno esorto tutti i risparmi che la povera vittima, un’ultraottantenne cagliaritana conservava presso la propria abitazione, alcune migliaia di euro in contanti. Sono stati arrestati sulla 131 all’altezza di Oristano


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

La Squadra Mobile della Questura di Oristano, in collaborazione coi colleghi dell’Ufficio omologo di Cagliari, ha arrestato in flagranza di reato due persone residenti in Campania, responsabili, in concorso tra loro, del reato di estorsione aggravata, perpetrata ai danni di una signora anziana ultraottantenne residente nel capoluogo.

 

Nella mattinata di ieri i due arrestati, utilizzando lo stratagemma del finto avvocato e del falso carabiniere, hanno intimorito la donna, traendola in inganno ed estorcendole alcune migliaia di euro in contanti, corrispondenti a tutti i risparmi che la povera vittima conservava presso la sua abitazione.

 

Consumato il reato i due si sono subito allontanati dalla città, dirigendosi verso il centro Sardegna, dove nel frattempo alcuni complici contattavano telefonicamente altre potenziali vittime che, non cadendo nell’inganno, informavano subito le forze dell’Ordine.

 

Grazie a tali segnalazioni le pattuglie della Squadra Mobile di Oristano hanno iniziato a cercare i truffatori e, dopo aver ricevuta la segnalazione dei colleghi di Cagliari, hanno concentrato la loro attenzione sulla strada statale 131 in prossimità degli ingressi per Oristano.


In questo articolo: