Cagliari, troppi cani senza guinzaglio: “Il mio cucciolo aggredito per colpa di padroni incivili”

C’è un emergenza-cani nel rione di Sant’Avendrace. Dopo la denuncia di una signora a Cagliari Online, “io, inseguita da un pitbull”, arriva la testimonianza di signor Giulio, 52 anni: “La colpa è sempre del padrone, mai denll’animale”. GUARDATE la VIDEO INTERVISTA

Di Paolo Rapeanu

Ha portato il suo yorkshire jack russell a fare un giro, e come sempre l’ha tenuto al guinzaglio. Una volta arrivato all’altezza della chiesa di Sant’Avendrace, però, il suo animale è stato aggredito da un altro cane, molto più grosso e non tenuto al guinzaglio dal padrone. Giulio Cesare, 52 anni, vive a Sant’Avendrace. E la sua storia è una delle tante, troppo che attanagliano il mondo dei padroni di cani in tutta la città, specie nelle zone periferiche.
“Il mio cane era al guinzaglio, l’altro no. Per fortuna è riuscito a liberarsi e non ha subito danni. Ho chiesto spiegazioni al padrone, che mi ha detto che il cane, in realtà, aveva il guinzaglio”, spiega Cesare. E, nei fatti, così non sembrerebbero essere andate le cose: “È stata un’aggressione, per quanto senza danni ma con molto spavento. Fatti simili non dipendono dal cane, ma dal padrone”.