Cagliari, titolare di market rapinata e ferita: “La mia vita cambiata per sempre”

Una ferita al collo, 4 punti di sutura, e tantissima paura: Anna Rita Meloni è la 55enne picchiata e rapinata di 37600 euro da due banditi a Cagliari: “Non viviamo più in città sicure, altro che stare sereni”

Trentatrè anni trascorsi a dirigere un supermercato, tra ordini di merce e pratiche da sbrigare. Poi, la vita che cambia in peggio. All’improvviso. “Una rapina, purtroppo, ti cambia per sempre. Ho preferito portare l’incasso in quella banca in viale Ciusa, a Cagliari, perchè ci sono i parcheggi affianco e mi sentivo più sicura”. Fino a ieri, quando due uomini a bordo di uno scooter l’hanno rapinata. E per Anna Rita Meloni la parola “tranquillità” scompare dal suo personale voabolario. “I soldi erano dentro una busta di cartone, penso che mi stessero pedinando e che non si trovassero lì per caso. Mi hanno dato un colpo in testa e mi hanno scaraventata in terra, a bordo della mia Bmw c’era mia madre che non si è accorta di nulla. Sono stata soccorsa da delle persone, forse clienti della banca”.

Trasportata all’ospedale, l’imprenditrice 55enne è stata sottoposta a un intervento chirurgico, e ha 4 punti di sutura nel collo: “Sto già un po’ meglio, i poliziotti mi hanno detto che stanno facendo tutto il possibile per risalire agli aggressori. Sia a Cagliari che a Quartu non si può più camminare sereni. I carabinieri passano di frequente nella zona del supermercato, a Flumini, che è una città nella città, ma non possono essere onnipresenti. In tutta quella zona”, afferma la Meloni, “le case vengono svaligiate di frequente”.