“A Cagliari tanti pericoli, gli stranieri hanno tanti diritti ma nessun dovere”

Luca Iorio, storico gioielliere del Corso Vittorio, sposa la proposta del ritorno dei poliziotti di quartiere in città: “Controlli assenti, la sera chiudiamo entro una certa ora e non partecipiamo nemmeno alle notti colorate”

“I poliziotti di quartiere? Sono d’accordissimo, soprattutto la notte Cagliari è pericolosa, piena di stranieri che hanno tutti i diritti ma nessun dovere, sono più tutelati di me, è inconcepibile”. Luca Iorio, 48 anni, è lo storico gioielliere del Corso Vittorio. Piena sintonia con la proposta, portata in Comune dal Psd’Az, per riportare nelle strade i poliziotti di quartiere.
 “Con gli agenti si creerebbe un rapporto fiduciario e loro conoscerebbero le varie realtà e le problematiche. C’è molta insicurezza, non chiudiamo mai oltre una certa ora e nelle serate con i negozi aperti fino a tardi non aderiamo perchè non c’è neanche una volante della polizia che possa farci sentire più sicuri”.