Cagliari, caos e assembramenti per i tamponi? Colpa “di chi non si è prenotato”

Le lunghe file sotto il sole alla Cittadella di via Romagna? Per l’Ats è successo perché “decine di persone sono arrivate senza prenotazione. Rispettate gli orari per non intralciare i lavori”

In centinaia sotto il sole cocente in attesa del tampone alla Cittadella della salute di via Romagna, con file mai viste prima che sono iniziate sin da viale Ciusa a Cagliari? L’Ats, dopo le tante polemiche e testimonianze (ci sono anche cittadini che raccontano di essere svenuti a causa delle alte temperature) spiega che cosa è successo e, ancora prima, “invita i cittadini a rispettare gli orari di prenotazione per non intralciare i lavori di tracciamento. Decine di cittadini si sono recati oggi presso il servizio Trein del padiglione ‘N’ di via Romagna a Cagliari senza alcuna prenotazione per effettuare il tampone molecolare, creando assembramenti e lunghe file sotto il sole. Per far fronte all’enorme afflusso di persone
di questa mattina, Ats Sardegna ha attivato due nuove postazioni per l’accettazione degli utenti e
un’ulteriore postazione di tamponamento al fine di ridurre il tempo di attesa”.

“Tenuto conto anche delle elevate temperature, Ats Sardegna ha avviato, in collaborazione con la Protezione Civile, tutte le procedure per ridurre i disagi dei cittadini in coda negli orari di punta. La raccomandazione della direzione aziendale è quella di rispettare rigorosamente gli gli orari fissati, evitando di anticipare l’appuntamento o di recarsi in via Romagna senza la prenotazione per non intralciare i lavori di tracciamento del servizio e delle Usca e creare lunghe attese”.


In questo articolo: