“Cagliari, studenti sfrattati dal 27 aprile dalla Casa dello Studente: non paghiamo abbastanza tasse?”

Il Fronte della Gioventù Comunista di Cagliari denuncia: “Apprendiamo di un provvedimento con cui l’ERSU richiede agli studenti della casa dello studente di Via Businco di lasciare la propria abitazione entro il 27 aprile…”

“Cagliari, studenti sfrattati dal 27 aprile dalla Casa dello Studente: non paghiamo abbastanza tasse?”. Il Fronte della Gioventù Comunista di Cagliari denuncia: “Apprendiamo di un provvedimento con cui l’ERSU richiede agli studenti della casa dello studente di Via Businco di lasciare la propria abitazione entro il 27 aprile, per quella che viene definita una chiusura temporanea della casa, ritenuta necessaria per “ragioni di contenimento della spesa”. È inaccettabile che a causa dei massicci tagli all’istruzione a pagare le spese della crisi siano gli studenti delle classi popolari, che saranno costretti a fare ritorno nei propri domicili o ad essere trasferiti negli altri studentati universitari, mettendo così a rischio la loro salute e dei loro familiari o di altri studenti. Chiediamo che venga ritirato subito questo provvedimento e che vengano garantiti la salute e il diritto alla casa dello studente. Facciamo un appello a tutti gli studenti dell’Università di Cagliari affinché non passi l’idea che la salute e la sicurezza di noi studenti possa continuare ad essere barattata. LE TASSE CHE PAGHIAMO NON SONO ABBASTANZA?”.


In questo articolo: