Cagliari, spaccio di droga in piazza del Carmine: arrestati 2 pusher africani

Un 32enne egiziano nascondeva, accanto al basamento della statua della Madonna, un involucro contenente 28,5 grammi di marijuana. Il suo complice algerino, anche lui pregiudicato, trovato in possesso di 125 capsule di Lyrica e 14 capsule di Pregabalin Teva, farmaci che hanno effetto stupefacente

Spaccio in piazza del Carmine: arrestati due pusher africani. Ieri a Cagliari, al termine di un intervento su strada e delle successive verifiche, i carabinieri della Sezione Radiomobile hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari, per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, un trentaduenne egiziano e un ventitreenne algerino. Il primo a domiciliato presso la sede Caritas di Cagliari di via Sant’Ignazio e con precedenti denunce a carico, il secondo senza fissa dimora e anch’egli noto alle forze dell’ordine. Dopo una segnalazione arrivata alla centrale operativa di via Nuoro, i carabinieri sono intervenuti in piazza del Carmine dove hanno rintracciato la persona sospettata e hanno rinvenuto a poca distanza dalla stessa, in prossimità di una statua, un involucro contenente 28,5 grammi di marijuana. Allo stesso tempo il personale in borghese dello stesso reparto, giunto in supporto, ha controllato poco distante l’algerino e a seguito di perquisizione personale lo ha trovato in possesso di 125 capsule di Lyrica e 14 capsule di Pregabalin Teva. Si tratta di farmaci che hanno effetto stupefacente.


In questo articolo: