Cagliari, spacciava droga in casa: in manette un pregiudicato 52enne di Sant’Elia

Nell’abitazione era stato segnalato un viavai di tossicodipendenti. La polizia è entrata e alla vista degli agenti l’uomo si è precipitato verso il lavabo della cucina cercando di disfarsi della cocaina. Condannato a 8 mesi di carcere e 600 euro di multa


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

La Polizia ha arrestato in flagranza di reato un uomo di 52 anni, pregiudicato, per l’ipotesi di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Nell’ambito dei servizi finalizzati alla repressione dello spaccio di stupefacenti gli investigatori della Squadra Mobile avevano individuato un appartamento nel quartiere Sant’Elia, all’interno del quale era stato segnalato un andirivieni di tossicodipendenti. Nella serata di martedì 9 gennaio i poliziotti, hanno deciso di irrompere in casa.

Alla vista degli agenti l’uomo si è precipitato verso il lavabo della cucina cercando di disfarsi di un involucro contenente cocaina, riversandone il contenuto all’interno. Gli operatori della Polizia di Stato sono riusciti però a bloccarlo prima che portasse a termine il suo intento, recuperando parte della sostanza, pari a circa sei grammi. Hanno dato poi corso alla perquisizione, rinvenendo sul piano cottura: un bilancino di precisione con tracce di cocaina, materiale per il confezionamento delle dosi e la somma di 980 euro in contanti.

L’uomo è stato così tratto in arresto per l’ipotesi di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e accompagnato presso il proprio domicilio in attesa dell’udienza di convalida.

A seguito dell’udienza di convalida, il Gip ha convalidato l’arresto, ed a seguito del patteggiamento è stato condannato a 8 mesi e 600€ di multa.


In questo articolo: