Cagliari, sos rifiuti a Sant’Elia: cumuli di spazzatura “sfregiano” anche il Vecchio Borgo

Non solo tra piazza Falchi e piazza Lao Silesu, I rifiuti invadono anche le strade del Vecchio Borgo. Ecco la montagnetta puzzolente di sacchetti diventata la “casa” di mosche e blatte

Sembra proprio non esserci pace per quanto riguarda i rifiuti a Cagliari. L’ultimissima cartolina choc arriva direttamente dal rione popolare di Sant’Elia, ma stavolta non nella zona dei palazzoni, bensì nel “rione dentro il rione” del Vecchio Borgo. I due contenitori gialli di carta e cartone sono letteralmente sommersi da una quarantina di sacchi della spazzatura. Alcuni sono pure squarciati, e potrebbe essere un chiaro segnale del fatto che sono lì da molti giorni e che sono stati “visitati” dagli animali. Tra i residenti c’è chi racconta di una puzza nauseabonda: dentro alcuni sacchi ci sono infatti resti di cibo, e il forte caldo di questi ultimi giorni di certo non aiuta, per la gioia di mosche e blatte. Una beffa per chi vive nel borgo, tutti – a mezza voce – giurano di non aver nessuna colpa dell’ennesima discarica a cielo aperto.

Lì il servizio porta a porta è già attivo da tempo, e un paio di settimane fa dal Comune avevano fatto sapere che, proprio nel Vecchio Borgo di Sant’Elia il nuovo sistema di raccolta stava dando buoni frutti. 


In questo articolo: