Cagliari si svuota, boom primavera: Poetto preso d’assalto e primi tuffi per i turisti, assalto ai “caddozzoni”

Ventiquattro gradi, una domenica di marzo perfetta per scappare dal centro. In migliaia da Marina Piccola sino a Quartu, e spuntano i primi bikini. File lunghissime dai “caddozzoni” per un panino con wurstel e ketchup, molti tedeschi in spiaggia: “Poter fare un tuffo in questo periodo? Meraviglioso, voi sardi siete fortunati”. GUARDATE le FOTO. Ci siete stati anche voi?

Poetto boom nella terza domenica di marzo 2019. Ventiquattro gradi, caldo bello potente e Cagliari si svuota. Tutti – o quasi – al mare, e clamorosamente spuntano i primi costumi da bagno e bikini. Turisti, soprattutto tedeschi, affollano la Prima e la Quarta fermata, non disegnando una tintarella o anche un tuffo rapido nell’acqua, non ancora caldissima, del Golfo cagliaritano. È domenica 17 marzo, ma sembra estate. Il vento è ormai solo un lontano ricordo, e il termometro segna temperature da maggio inoltrato.

E, per la pausa pranzo, file lunghissime dai “caddozzoni”: quasi nessuno vuole rinunciare a un panino con wurstel e salse o a una porzione di patatine fritte. “La dieta? La iniziamo lunedì”.


In questo articolo: