Cagliari si scatena con Vinicio Capossela, in 15mila brindano al 2020 nel Largo

Un fiume di persone saluta l’anno nuovo in piazza, Capossela fa salire sul palco i Merdules di Ottana e fa gli auguri a modo suo: “Ajò, buon 2020”. Il ritmo del jazz fa ballare tutti in piazza San Giacomo

E per fortuna che, secondo qualcuno, il suo non era il classico nome “riempi-piazze”. Vinicio Capossela strega Cagliari per il Capodanno 2020: in quindicimila, proprio come l’anno scorso con i Subsonica, ballano e cantano tutte le canzoni del cantautore tedesco ma con radici solidissime italiane. Il suo arrivo sul palco del Largo Carlo Felice è puntuale: sono le 22:32 quando fa capolino con il suo inconfondibile look, con quel maxi cappello che è il suo marchio di fabbrica. Canta e intrattiene, Capossela, ospita i Merdules di Ottana e la folla impazzisce ancora di più. Poi, i botti “ecologici”: gli spari ci sono, ma sul palco si depositano tanti fiori colorati. È lo stile Capossela, e i cagliaritani e sardi apprezzano. A mezzanotte la classica bolgia in piazza Yenne, con una novità non di poco conto: rispetto agli ultimi 31 dicembre, sono stati pochissimi i petardi e botti fatti esplodere. Chi è riuscito a eludere i controlli preferisce brindare con bottiglie di spumante e champagne.

 

E il 2020 si festeggia in grande stile anche in piazza Santa Croce, con gli Smash Hits e Dj Bettosun, così come in piazza San Giacomo, dove centinaia di persone ballano grazie alla musica dei Mambo Django, Foxi e Henry e i Black Stars. L’anno nuovo inizia, nel capoluogo sardo, all’insegna della felicità. Molto meglio così. Auguri a tutti voi!