Cagliari, sì alla rivoluzione in via Roma: “Aperitivi e concerti nella passeggiata centrale”

Un drink da sorseggiare tra gli stand di una mostra o con, in sottofondo, le note musicali. Si parte in autunno. Il sindaco Paolo Truzzu: “L’aiuola centrale tornerà a essere una passeggiata, è un luogo prezioso e non può continuare ad essere utilizzato come parcheggio”. GUARDATE la VIDEO INTERVISTA

La maxi aiuola centrale di via Roma si prepara a ritornare alla sua “antica” conformazione: una zona dove poter passeggiare. Da anni, al posto di bambini che giocano e stand, ci sono le auto. Ma la rivoluzione del Comune è dietro l’angolo. Ad annunciarla (meglio, a confermarla) è il sindaco Paolo Truzzu: “Non sarà un ristorante all’aperto, ma un luogo dove poter fare delle cose: portare i bimbi a giocare, fare una passeggiata, prendere un’aperitivo, mangiare qualcosa, assistere a concerti, vedere una piccola mostra o un mercatino turistico. Iniziamo a settembre, riporteremo la parte centrale di via Roma ad essere una passeggiata, è un luogo prezioso. Stiamo lavorando con l’Autorità portuale”, afferma Truzzu, “per garantire i parcheggi per residenti nell’area del porto, la passeggiata non è il luogo ideale”.
Una prima “novità”, dunque, dietro l’angolo, per la strada-cartolina della città. Per la rivoluzione totale bisognerà invece attendere “la gara internazionale per i progetti di riqualificazione anche di piazza Matteotti. La cifra per i lavori non è sufficiente anche per la parte di via Roma, ma attendiamo le proposte per poter pensare a un ricongiungimento tra la parte portuale e quella del rione storico della marina”. Via Roma, nella zona davanti ai portici, pedonale? “Non lo posso dire oggi come sarà o no sarà, aspettiamo i progetti proposti e, poi, potremo ragionare”, taglia corto il sindaco. E, su piazza Matteotti riqualificata, seppur in modo temporaneo, afferma che “è finalmente una piazza sicura, prima era trascurata e un immondezzaio. Spesso i cittadini sono caduti e hanno chiesto i danni. Con un intervento minimo, utilizzando materiale riciclato, abbiamo restituito dignità alla piazza, in attesa della riqualificazione complessiva”.


In questo articolo: