Cagliari, senza biglietto prende a pugni il controllore poi fugge

Aggressione questa mattina alla fermata del bus Ctm in via Ligas: uno studente prende a pugni il controllore dopo avergli fornito dati falsi

Ancora aggressioni a bordo dei mezzi di trasporto pubblico in città. Vittima questa volta un controllore del Ctm, A. F., che questa mattina, intorno alle 8,30, è stato aggredito da uno studente alla fermata del liceo Euclide, in via Ligas. “Il ragazzo – racconta lo sfortunato controllore – era a bordo senza biglietto, e dopo avermi detto che aveva dimenticato l’abbonamento e i documenti a casa, gli ho chiesto i numeri di telefono dei genitori. Ma in entrambi i casi nessuno rispondeva. A questo punto ho chiesto di fornirmi il suo ma non squillava, e lì ho capito che mi stava fornendo dati falsi”.

L’aggressione. “A bordo del bus il ragazzo è rimasto tranquillo – spiega il controllore – Ma nel momento in cui siamo scesi alla fermata della scuola, e gli ho spiegato che mi serviva l’identificazione del preside, mi ha dato un pugno in pieno viso e poi è scappato”. Visibilmente stordito e sanguinante l’uomo è stato portato al pronto soccorso del Santissima Trinità. “Fortunatamente non ho niente di rotto – dice – solo qualche capillare rotto. Ma il problema è che episodi di questo tipo capitano troppo spesso, e nella maggior parte dei casi gli aggressori sono proprio ragazzi tra i 17 e i 20 anni. Più volte abbiamo chiesto alla Regione una legge che ci dia più poteri e ci qualifichi come polizia amministrativa, ma ancora tutto tace”. Nel frattempo sono in corso le indagini della Polizia per l’identificazione del minorenne.