Cagliari, Sel contro Civati:”Sì a Zedda, lui non può imporci la linea”

Si spacca la sinistra dopo la convention di Serdiana organizzata da Michele Piras. Il segretario regionale di Sel attacca duramente Civati: “Nessuno può venire in Sardegna a imporci la linea, qui l’alleanza con il Pd non è in discussione. Le scelte le facciamo solo noi”. 

Sel contro Civati, il nuovo partito #Cisiamo di fatto tramonta già sul nascere. La convention organizzata a Serdiana da Michele Piras, che auspicava l’intesa proprio con Civati e Fassina, è diventata un pauroso boomerang a Cagliari dove Civati ha lanciato l’ultimatum a Zedda: o con noi o col Pd, nessuna alleanza. E oggi interviene con una nota ufficiale Luca Pizzuto, segretario regionale di Sel. Una nota a dir poco imbarazzante per i sostenitori di Michele Piras e i civatiani: “In Sardegna non è in discussione l’alleanza del centrosinistra- assicura Pizzuto- né sul livello regionale né nei più piccoli livelli locali. Tanto meno a Cagliari dove il centrosinistra della capitale ha espresso un’ottima azione di governo grazie anche alla guida del sindaco Massimo Zedda.  Le dichiarazioni e le opinioni di autorevoli esponenti della sinistra italiana sono benvenute ma le scelte e le alleanze sulla politica sarda riguardano solo noi. Nessuno può permettersi di venire nella nostra Isola a dettarci la linea.  Non ci risulta nemmeno che nei documenti nazionali approvati da SEL si sia dichiarata la morte del centrosinistra. Anche perché non si capirebbero le alleanze fatte alcuni mesi fa in Puglia e in Umbria e altre che esistono già da tempo nel Lazio e nel Friuli Venezia Giulia.  In Sardegna il centrosinistra non è in discussione perché insieme ai nostri alleati stiamo faticosamente cercando di migliorare le condizione di vita dei sardi e di migliorare la vita in Sardegna sotto ogni singolo aspetto”.


In questo articolo: