Cagliari, giovane morto a Sant’Avendrace. L’associazione Contro gli Abusi in divisa: “Chi ha visto parli”

Si chiama Mattia Sau, 32enne di Iglesias, l’uomo trovato morto a Sant’Avendrace. “Domani dovrebbe avvenire l’autopsia. Vi preghiamo di comunicarci ulteriori elementi o testimonianze, per tenere alta l’attenzione su un nuovo caso che al momento di chiaro e trasparente ha poco o nulla”

La pagina facebook Malapolizia  e l’associazione contro gli abusi in divisa vogliono vederci chiaro sulla morte del giovane morto stamattina a Cagliari.

“Il ragazzo morto a Iglesias, Sardegna, in seguito a una dinamica poco chiara nella quale risulta coinvolto un numero imprecisato di poliziotti e carabinieri, si chiama Mattia Sau”, si legge su Malapolizia, “Mattia aveva 32 anni, sposato e con un figlio di 4 anni. Di mestiere faceva il gommista.
Alcuni testimoni raccontano di aver visto intervenire in loco ben sei pattuglie tra polizia e carabinieri. Non è chiaro se ci sia stato o meno l’intervento di un’ambulanza, né se il luogo dell’evento sia stato ispezionato da un magistrato.
Non c’è nessun comunicato ufficiale al riguardo, nemmeno da parte della questura né degli organi inquirenti. Tutto ciò che si sa, ci arriva solo da notizie frammentarie di alcuni quotidiani locali. Per ora si sa solo che alla famiglia è stata comunicata ufficialmente la morte per arresto cardiaco. Non risulta che Mattia facesse uso regolare né occasionale di sostanze stupefacenti. Domani dovrebbe avvenire l’autopsia. Vi preghiamo di comunicarci ulteriori elementi o testimonianze, per tenere alta l’attenzione su un nuovo caso che al momento di chiaro e trasparente ha poco o nulla”.

“Mattia Sau, Questo è il nome del ragazzo di 32 anni morto questa mattina tra le 5, 30 e le 6, 30 durante un fermo di polizia a Cagliari in viale sant’ Avendrace”, scrive l’associazione contro gli abusi in divisa, “il ragazzo è Iglesias, cittadina vicina. Domani verrà effettuata l’ autopsia ed è assolutamente necessario aiutare la famiglia con la nomina di consulenti di parte fidati. Chiunque abbia notizie della storia di Mattia ci contatti con la massima urgenza anche attraverso il numero verde 800588605. Sono utili segnalazioni anche a Chi l’ha visto?

en.ne.


In questo articolo: