Cagliari, ritorna la musica all’Anfiteatro romano: “Concerti per mille persone dalla prossima estate”

Il monumento di viale Sant’Ignazio si prepara a ospitare, dopo anni di silenzio, la musica. L’assessora comunale alla Cultura Paola Piroddi: “È il nostro obbiettivo, andiamo avanti per step. La priorità e rivedere un primo spettacolo già dalla prossima stagione”. GUARDATE la VIDEO INTERVISTA

I lavori vanno avanti, all’interno di quell’Anfiteatro romano “cantiere” ormai da tanti anni. Dopo i tantissimi concerti, tra le pietre “storiche” incastonate in viale Sant’Ignazio regna il silenzio. Dall’estate prossima, però, ritornerà la musica. Non come in passato, però: i pienoni visti per Zucchero e altri artisti rimarranno un ricordo. Ad annunciarlo è l’assessora comunale alla Cultura Paola Piroddi: “Mi sono impegnata sin da subito per creare un tavolo interno all’amminsitrazione, la nostra programmazione è legata ai lavori. Insieme alla collega dei Lavori pubblici e ai dirigenti abbiamo ragionato sui tempi legati alla riapertura dell’Anfiteatro sin dalla prossima stagione. È possibile farlo andando per step, iniziando cioè a portare spettacoli per 700-1000 persone. L’obbiettivo politico è questo, la priorità è rivedere un primo spettacolo dalla prossima stagione”. Qualche ulteriore novità arriverà probabilmente nei prossimi mesi, dopo i nuovi lavori svolti dai tecnici della soprintendenza.
La Piroddi ritorna anche sulla questione della “città spenta”. Nella sua prima video intervista post nomina, questa era stata la sua definizione di Cagliari: “Non basta il movimento, confondere la movida con la cultura è un errore. Serve un calendario molto particolareggiato”.