Cagliari, il Rio Cixerri setacciato per un mese: ma il corpicino di Esperanza non c’è

Le ricerche sono andate per un mese fino alla foce dello stagno Santa Gilla, dove uno sbarramento avrebbe ostacolato il transito del contenitore al cui interno sarebbe stato riposto il cadavere ella bambina. Prosegue l’attività degli investigatori della squadra mobile

Ispezionato il Rio Cixerri: ma il corpicino di Esperanza non si trova. A seguito delle dichiarazioni rilasciate da Slavko Seferovic e Dragana Ahemtovic, i genitori della piccola Esperanza scomparsa il 23 dicembre scorso, il nucleo dei sommozzatori della Polizia e dei Vigili del fuoco hanno effettuato un’ispezione presso il Rio Cixerri dove si sarebbero potuti trovare i resti della bambina. Le ricerche sono andate per un mese fino alla foce dello stagno Santa Gilla, dove uno sbarramento avrebbe ostacolato il transito del contenitore al cui interno sarebbe stato riposto il cadavere ella bambina. Prosegue l’attività degli investigatori della squadra mobile.

en.ne.


In questo articolo: