Cagliari, resti romanici e un cimitero sotto la chiesa. Il don: “Ci servono 50 mila euro per i nuovi scavi”

A Sant’Avendrace spuntano le vestigia dell’antico edificio religioso e 150 sepolture. Si cerca la tomba del martire, ma i finanziamenti sono esauriti. Il parroco su facebook: “Rivolgo un appello a quanti, a diverso titolo, possono aiutarci a reperire questi ulteriori fondi”

Scavi archeologici nella chiesa di Sant’Avendrace: spuntano i resti romanici dell’antico edificio religioso. Già emerso un cimitero con 150 sepolture (adulti e bimbi) cronologicamente collocabili tra il XVI e il XIX secolo. Ora il denaro per gli interventi è concluso e il parroco, deciso a indagare il sottosuolo dell’edificio a caccia di nuovi reperti, ha lanciato un appello su facebook. “Oggi sono iniziati i lavori di ripristino della chiesa con la posa del sottofondo di cemento nelle cappelle laterali”, scrive don Alessandro Simula, “i lavori di rimozione del pavimento hanno messo in luce le antiche murature romaniche della chiesa ma i fondi non bastano per fare indagini nella parte centrale, la più antica, che corre il rischio di essere ricoperta senza essere indagata; non si può tollerare che questo accada. I fondi ulteriori”, aggiunge, “di cui ci sarebbe bisogno ammonterebbero a circa 50mila euro, secondo le stime relative alla superficie da indagare (una sessantina di mq). Rivolgo un appello a quanti, a diverso titolo, possono aiutarci a reperire questi ulteriori fondi. Chiunque possa dare un indirizzo, un suggerimento o una indicazione significativa è pregato di rivolgersi al parroco don Alessandro. La chiesa di Sant’Avendrace”, conclude, “può e deve diventare un sito storico importante per la storia della città di Cagliari”.

Resta da indagare la parte centrale dell’edificio, dove si celano i reperti più antichi. E dove, secondo alcuni racconti, potrebbe trovarsi la tomba di Sant’Avendrace, il quinto vescovo di Cagliari, martirizzato (e sepolto) nel I secolo dopo Cristo proprio nell’area in cui sorge l’edificio religioso a lui intitolato.