Cagliari, profumi e colori a Monte Claro: quando l’arte abbatte tutte le barriere

Un nuovo progetto dell’ANMIC Cagliari, ente del Terzo Settore che tutela e rappresentanza le persone con disabilità: in collaborazione con l’artista Maria Solidea Foddis, artista formatasi al Liceo Artistico di Cagliari e all’Accademia delle Belle Arti di Urbino, sono iniziati gli “Incontri d’arte”


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Un nuovo progetto si aggiunge al cartellone di attività ricreative che l’associazione ANMIC Cagliari, ente del Terzo Settore che tutela e rappresentanza le persone con disabilità, offre ai suoi associati. Cinema, gite, mare, piccole escursioni, visite culturali, e da oggi anche laboratori creativi.

Tutto questo e molto altro all’interno del progetto “Trascorriamo tempo insieme”, avviato dal 2022, con il fine di consentire che il rapporto tra gli iscritti e l’associazione non si limiti alla consulenza e al supporto amministrativo, ma possa estendersi anche ad una sfera ludica con l’obiettivo di favorire l’inclusione sociale.

In collaborazione con l’artista Maria Solidea Foddis, artista formatasi al Liceo Artistico di Cagliari e all’Accademia delle Belle Arti di Urbino, sono iniziati gli “Incontri d’arte”. Sono stati pensati come dei momenti di svago fuori dalle mura di casa, ufficio o scuola, per vivere e conoscere la città prendendo “Appunti Visivi”  su ciò che più colpisce l’attenzione.
Un momento di  socializzazione per appassionati di Disegno e non, desiderosi di apprendere in modo spensierato, alcune tecniche di base del disegno e del colore. Un momento  comune,  distensivo ma anche istruttivo.

Il primo incontro si è svolto all’interno del parco di Monte Claro, che ha regalato ai partecipanti immagini, colori, profumi e rumori che ognuno, con il suo stile, ha potuto riportare sulla tela bianca. “L’esperienza pratica dell’arte all’aperto, pur essendo per questioni pratiche meno comoda di quella in aula, viene sempre vissuta come una gita. Una gita che abbatte le barriere dei ruoli date dai banchi , dai muri e dal silenzio interrotto solo dalla maestra e dalle sue indicazioni” spiega Foddis. “Oggi l’esperienza con ANMIC Cagliari è stata straordinaria: come guida ho portato il colore e le forme della natura nella loro personale dimensione, e loro a me hanno regalato tanti modi diversi di interpretare gli stessi suggerimenti, confermando che l’arte esalta l’essere unico e speciale che ognuno di noi è” conclude.

“Due ore in ottima compagnia, una giornata soleggiata ma illuminata soprattutto dal potere della libera espressione. Un modo nuovo per sfogare la nostra creatività, in un ambiente accogliente e inclusivo. L’ANMIC ci regala sempre nuove occasioni per connetterci a noi stessi e agli altri in modo significativo” commenta una partecipante.

Le attività socializzanti svolgono un ruolo cruciale nel promuovere il benessere emotivo, psicofisico e la qualità della vita nel suo complesso. ANMIC Cagliari comprende appieno l’importanza di creare opportunità di socializzazione e di interazione per i propri associati, e si impegna attivamente, con il progetto “Trascorriamo tempo insieme” ad offrire una vasta gamma di attività che favoriscano questo obiettivo.