“Cagliari, primarie nel centrodestra per scegliere il nuovo sindaco”

Si scalda la campagna elettorale: la proposta di Sabiu e Arba: “Se non si faranno le primarie, lanceremo una lista civica”

Sollecitano le primarie nel centrodestra i due ex consiglieri comunali di Cagliari, Carlo Arba e Giandomenico Sabiu, che questa mattina hanno illustrato alla stampa le loro proposte in vista delle elezioni amministrative del prossimo anno.

“Sembra una data lontana – ha spiegato Sabiu – ma in realtà è molto vicina. Ci rivolgiamo a tutti coloro che si riconoscono nell’area di centrodestra, partiti, associazioni e singoli cittadini. Basta parlare di primarie, facciamole e con regole certe e precise. La data che ipotizziamo è quella di ottobre, così da dare al candidato che vincerà il tempo utile per prepararsi alle elezioni”. Per Sabiu e Arba “amministrare significa andare oltre l’ordinaria manutenzione dei marciapiedi e delle strade. Non è di questo che deve occuparsi un sindaco”. 
“Puntiamo ad instaurare un rapporto diverso tra cittadini e amministrazione, eticamente più corretto – ha aggiunto Arba – Crediamo che il Comune non debba operare come una società privata, pensando quindi al profitto, ma debba reinvestire in servizi quanto ottenuto con imposte e tasse occulte. 
Proponiamo, ad esempio, per prima cosa, parcheggi e bus gratuiti per i cagliaritani, così come anche il servizio wifi, che deve essere libero e coprire tutto il territorio”.
L’appello al centrodestra cagliaritano è stato lanciato, “ma se non dovesse essere accolto, andremo avanti ugualmente” affermano. “Siamo sicuri che all’interno di questa area ci siano personalità preparate e valide per ricoprire il ruolo di candidato sindaco: occorre, però, trovare unità” – concludono Sabiu e Arba – “Se non ci saranno risposte, siamo pronti a presentarci con liste civiche che portino avanti le nostre proposte per Cagliari”


In questo articolo: