Cagliari, rivoluzione a Sant’Avendrace: ok a piste ciclabili e addio parcheggi

La riqualificazione del rione parte dalla nuova mobilità in viale Sant’Avendrace, via Santa Gilla e via Flumendosa: marciapiedi più grandi e spazio alle corsie per le biciclette. Il nuovo assetto ridurrà gli stalli per le auto

Sant’Avendrace. Ecco le piste ciclabili. E addio parcheggi. Tanti spazi per la sosta spariranno col nuovo assetto sulla viabilità previsto in via Santa Gilla, via Flumendosa e viale Sant’Avendrace. Gli stalli per la sosta saranno a nastro e non a spina di pesce come ora. Meno spazio alle auto e più libertà di movimento per pedoni e ciclisti. Perché l’obiettivo dell’amministrazione è quello dichiarato da tempo: riequilibrio tra auto e sistemi di trasporto collettivi (bus e metro) ed ecologici (bicicletta) e nuovi spazi urbani da offrire alla pedonalità.

Il piano previsto nel progetto generale “Programma straordinario d’intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza del quartiere Sant’Avendrace”. Il Comune di Cagliari è assegnatario di un finanziamento del Governo di 17 milioni 995 mila 170 euro, destinato a riqualifica Sant’Avendrace, rione strategico della città, racchiuso da due gioielli come la laguna di Santa Gilla e la necropoli punica di Tuvixeddu, interessato da anni da processi di degrado fisico e sociale, tipici delle periferie, con forti carenze di servizi e spazi pubblici per l’aggregazione dei residenti.

Nelle carte si legge che “gli interventi previsti interessano gli attuali spazi viari senza consumare ulteriore suolo, restituendo al contrario una porzione consistente, attualmente utilizzata per il traffico veicolare, ad altre forme di trasporto urbano, ciclabile o pedonale. La modifica delle sezioni stradali, con la creazione di una pista ciclabile, eseguita sul sedime delle strade esistenti, agisce sul miglioramento della qualità dello spazio, restituendo alle strade la funzione di viali urbani”.

Le opere di riqualificazione del viale Sant’Avendrace consistono in risistemazione della viabilità, con la creazione di due corsie di transito per le auto (3, 50 m di larghezza), la realizzazione di una pista ciclabile con due corsie di marcia dallo stesso lato (larghezza complessiva di 2,50 m, la pista ciclabile sarà posizionata sulla destra verso piazza Sant’Avendrace),  con la sede fisicamente separata dalle corsie in cui transitano le auto e i pedoni, delimitata da uno spartitraffico invalicabile.

Verranno risistemati i marciapiedi (larghezza di almeno 1,50 m) e riorganizzate le aree di sosta, parcheggi a nastro e non più a spina di pesce.

Opere analoghe in via Santa Gilla: due corsie di transito, una pista ciclabile con due corsie di marcia dallo stesso lato (per una larghezza complessiva di 2,50, posizionata sulla destra verso piazza Unione Sarda) e in via Flumendosa: una corsia di transito veicolare da 4 m di larghezza tra via Santa Gilla e viale Sant’Avendrace, una pista ciclabile con singola corsia di marcia, per una larghezza di 1,50 m (posizionata sulla sinistra verso viale Sant’Avendrace e sistemazione dei marciapiedi.

E’ inoltre previsto il posizionamento di dissuasori tra il bordo marciapiede e il bordo degli stalli di sosta, affinché le auto non invadano gli stessi marciapiedi per evitare situazioni di intralcio e di pericolo ai pedoni.

Spazio a aiuole alberate in prossimità degli stalli di sosta e previsti anche arredi quali panchine in acciaio zincato, fioriere, cestini cilindrici portarifiuti, cestini portarifiuti per raccolta differenziata, oltre all’installazione di rastrelliere portabiciclette in prossimità della pista ciclabile.

 


In questo articolo: