Cagliari piange il “cavaliere” di gelati e movida di piazza Yenne: è morto Giovanni Giamberduca

Fatale un infarto, aveva 79 anni. Dopo l’abbigliamento con Rockfeller l’intuizione con l’Isola del Gelato, aperto per decenni sino a tarda notte. I figli: “Il primo a poter mettere i gazebo, ha dato lavoro a tantissime persone”


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Un infarto improvviso si è portato via a settantanove anni Giovanni Giamberduca, volto noto della movida di Cagliari per decenni. È stato il fondatore di Rockfeller, negozio di abbigliamento in pieno centro a Cagliari e, dal 1999, il boss dell’Isola del Gelato, gelateria di piazza Yenne che ha dettato le leggi della movida per decenni: ogni estate, sino al 2021, una tappa da luglio a settembre all’Isola era obbligatoria per cagliaritani e anche turisti. È stato il primo a chiedere e ottenere il suolo pubblico e i relativi gazebo nella piazza diventata simbolo per migliaia di giovani e meno giovani. È lui ad avere portato davvero la movida in piazza Yenne, dopo essersi accorto che soprattutto i giovani andavano nel vicino Corso Vittorio per coni e coppette.
È stato davvero un “cavaliere”, Giovanni Giamberduca, il titolo se l’era conquistato prima di avventurarsi nel commercio. Lascia la moglie Rosalia Alba Perez e i figli Giuseppe, Gioacchino e Raffaella: “Il primo a poter mettere i gazebo, ha dato lavoro a tantissime persone”. Il funerale sarà celebrato mercoledì 27 dicembre alle 11 nella chiesa di Frutti d’Oro, a Capoterra.


In questo articolo: