Cagliari piange don Vincenzo Fois, addio al prete “paladino” della chiesa di Sant’Agostino

Il religioso è morto a 86 anni, per decenni ha guidato con amore e spirito cristiano la chiesa che affaccia sul Largo e su via Baylle: “Con la sua caparbietà riuscì a farla riaprire negli anni Ottanta, prima era utilizzata per le feste di Carnevale”

Lutto nella Chiesa sarda e cagliaritana per la morte, a 86 anni, di don Vincenzo Fois. Nato a Ussana, è stato in varie parrocchie: Sisini, Sestu e Cagliari. Ha ricoperto il ruolo di cappellano dei Vigili del fuoco sin dal 1978. Due anni più tardi l’arrivo nella chiesa di Sant’Agostino a Cagliari, nel rione della Marina, col ruolo di rettore. Paladino con la P maiuscola del santo, per tanti anni si è battuto per la riqualificazione e la “rinascita” della chiesa incastonata tra il Largo Carlo Felice e via Baylle. Ignazio Boi, diacono e direttore della pastorale sociale della Diocesi cagliaritana, lo ricorda così: “Si è battuto per dare una giusta valorizzazione alla figura di Sant’Agostino, in quella chiesa sino al suo arrivo c’è addirittura chi organizzava feste di Carnevale. È stato un paladino, un guerriero, con la sua caparbietà è riuscito a far risplendere quella chiesa. Per il santo ha proposto anche che fosse creato un cammino religioso ad hoc”.

 

Anche la Tlc di Cagliari ricorda don Fois: “Sei stato la nostra guida per tanti anni, hai cresciuto tanti di noi fin dagli anni settanta..
Hai portato il Tlc a Cagliari. Ti sei battuto affinché noi tutti conoscessimo meglio le scritture, affinché noi tutti crescessimo cristiani in una chiesa giovane, ci hai fatto capire quanto fosse importante la costanza della preghiera, sei stato il nostro papà. Hai rimesso in piedi la chiesa di Sant’Agostino, che era fatiscente, e l’hai restituita alla città di Cagliari. Grazie don Vincenzo Fois per tutto ciò che hai fatto per il Tlc, per i giovani e per la diocesi di Cagliari. Prega per noi e salutaci Sant’Agostino”.


In questo articolo: