Cagliari, Pasqua di lacrime per 30 operatori call center: “Licenziati per far posto ai giovani”

“Procedura di licenziamento collettivo” per decine di lavoratori del call center Dynamicall di viale Meucci. Regna la disperazione: “Si stanno disfando di noi dopo 10 anni”. GUARDATE il VIDEO

di Paolo Rapeanu

Una lettera di licenziamento e un ordine di servizio da parte dell’azienda Dynamicall di viale Meucci, ricevute da trenta lavoratori di call center. Regna la disperazione tra i lavoratori della commessa di Enel Energia – aggiudicata dal consorzio Call2Net -. Lo stipendio, al momento, è ancora sicuro, “ma perché lo prevede la legge, ci sono 75 giorni di tempo per cercare di risolvere questa grave situazione”, spiega Antonello Marongiu, segretario Slc Cgil Cagliari, “dovremmo cercare di parlare non tanto con la Dynamicall ma con Call2Net, Enel Energia e Regione”.

Tutti con un contratto indeterminato di livello 3, la doccia fredda arriva all’improvviso. “L’azienda, nei fatti, ha fatto la lista dei buoni e dei cattivi, cercando nuove figure da assumere, godendo di tutti gli sgravi possibili”, afferma Marongiu. Cagliari Online ha dato voce a chi “sta per andare a casa. Dentro lavorano le persone che sono state formate da chi oggi rischia di perdere il lavoro”. Le loro storie saranno disponibili nelle prossime ore sul nostro sito preprod.castedduonline.localmente.it


In questo articolo: