L’sos di un’anziana di Cagliari: “Lasciata senza l’antiglicemico Ozempic da 3 settimane”

Il diabete è solo uno dei problemi che ha Pina Porru, 79 anni. Ma, ovviamente, deve tenerlo sotto controllo: “Nella farmacia dell’Ats non c’è più un medicinale importantissimo, scorte finite: la diabetologa mi ha detto di chiamare i carabinieri, ma chi controlla la sanità?”

Un farmaco, un antiglicemico, l’Ozempic, che ha utilizzato per anni e che, da tempo, non ha più nelle sue disponibilità. Pina Porru, 79 anni, di Cagliari, è disperata. L’anziana è diabetica ma soffre anche di altre patologie: “Ho problemi al cuore e di circolazione, sono imbottita di farmaci”. E proprio uno di quelli che serve a tenere sotto controllo il diabete è diventato, stando al suo racconto, introvabile: “Lo deve dare la farmacia territoriale dell’Ats, dal Binaghi si è trasferita alla Fiera, è da tre settimane che mi dicono che il farmaco non c’è”, dice l’anziana. Che, impaurita da possibili peggioramenti della sua salute, ha subito chiamato la sua diabetologa: “Mi ha detto di chiamare i carabinieri, i carabinieri mi hanno detto che deve essere la diabetologa a interessarsi dei suoi pazienti. Purtroppo sono anziana, ho 79 anni e non so a chi rivolgermi, ma la sanità controlla chi dirige la farmacia territoriale?”.
“Mi sembra strano che non siano forniti di farmaci”, prosegue la Porru. Che non sa davvero più a quale santo votarsi: “Mi dicano come fare, dalla farmacia e dal centro diabetologico del Binaghi mi rispondono che non ci possono fare nulla. Chiedo, a questo punto, ai fornitori di Ozempic, che si facciano vivi e consegnino questo farmaco”.


In questo articolo: