Cagliari, ok al nuovo patto per Santa Gilla: “Sviluppo e turismo nella laguna”

“Oggi è un giorno importante per la storia della nostra città”, scrive nella propria pagina Facebook il sindaco Paolo Truzzu, “daremo vita a un’area unica capace di creare ricchezza e sviluppo turistico nel pieno rispetto del nostro meraviglioso patrimonio ambientale”

Il Consiglio Comunale ha approvato all’unanimità l’adesione al Contratto di Laguna “Santa Gilla”. Un documento che getta le basi per il futuro sviluppo della laguna anche in termini di fruizione turistica. “Oggi è un giorno importante per la storia della nostra città”, scrive nella propria pagina Facebook il sindaco Paolo Truzzu, “Cagliari è una città tra terra e acqua. Circondata dal mare e da due zone umide è un unicum urbano nel panorama mondiale.
Aderire al Contratto di Laguna significa non solo lavorare nel solco della storia di Cagliari, ma anche garantire il recupero e la valorizzazione di questo straordinario compendio e porre le basi per la nascita del Parco naturale unico di Molentargius-Santa Gilla.
Potremmo finalmente così”, conclude, “dare vita a un’area unica capace di creare ricchezza e sviluppo turistico nel pieno rispetto del nostro meraviglioso patrimonio ambientale.
Ovviamente è un lungo viaggio. Ma ogni viaggio inizia sempre con un primo piccolo passo”.

In questo articolo: