Cagliari, nuovo Eurospin a Pirri: c’è il primo via libera del Comune

Palazzi, ville di lusso e un nuovo supermercato a due passi dal parco di Terramaini e di centro commerciale Auchan. Il no della Municipalità della settimana scorsa all’intervento non è vincolante e a palazzo Bacaredda scatta la luce verde per la lottizzazione. Ieri il sì della commissione Urbanistica, oggi il voto definitivo in consigli comunale

Primo via libera del Comune al nuovo Eurospin a Pirri. Il no della Municipalità della settimana scorsa all’intervento non è vincolante e a palazzo Bacaredda si procede spediti col via libera alla lottizzazione e al supermercato. Ieri c’è stato l’ok della commissione Urbanistica, arrivato coi soli voti della maggioranza di centrodestra (l’opposizione si è astenuta, anche se il testo è rimasto identico rispetto a una proposta di deliberazione della giunta Zedda mai arrivato però all’esame dell’aula) e per oggi è atteso il via definitivo del consiglio comunale e Antonello Angioni, presidente della commissione Urbanistica, cercherà di fare in modo di coinvolgere anche il centrosinistra.
Il piano attuativo prevede un nuovo supermercato, palazzi e ville di lusso immerse nel verde, a pochi passi dal parco di Terramaini, nel grande sterrato che si affaccia sul parcheggio del centro commerciale Auchan. È stato presentato dalla società veronese “Spesa Intelligente”, proprietaria della catena di supermercati Eurospin.
L’area oggetto dell’intervento (una superficie di 39 mila 192,32 metri quadrati, vecchi terreni agricoli attualmente campagna incolta) è quella tra via Vesalio, viale Pisano e il tracciato della metropolitana Arst. Il complesso prevede fabbricati (in totale 24 mila metri cubi) situati in quattro zone distinte: una zona commerciale/servizi generali, una  residenziale, poi una seconda zona destinata a servizi connessi con le residenze e un’ultima destinata a ospitare edifici per servizi pubblici.

Come tipologia edilizia residenziale sono state avanzate due proposte: una villa bifamiliare a due piani e l’altra di maggiore concentrazione abitativa corrisponde alle palazzine, in un totale di 4 con altezza complessiva di 12 m e tipologie che variano del bivano al pentavano, dotate anche di aree verdi comuni e parcheggio privato.


In questo articolo: