Cagliari, nuova pista ciclabile: rivoluzione in via Pessina e taglio di parcheggi a Monte Mixi

Via ai lavori per il corridoio ciclabile di Monte Mixi, approvato dalla precedente giunta: nuova pista da via della Pineta fino a La Palma. Previsti limiti di velocità in via Pessina e una riduzione degli stalli per la sosta in via Pessagno

Limite di 30 km di velocità in via Pessina. E taglio di parcheggi a Monte Mixi. E’ stato nominato il gruppo di lavoro e i cantieri cono partiti: arriva una nuova pista ciclabile quella del corridoio Monte Mixi che collega piazza Repubblica a La Palma e San Bartolomeo, attraverso via Pessina, via della Pineta e l’Amsicora.

Il progetto è stato approvato l’anno scorso dalla giunta Zedda.

Le piste attraverseranno anche le passerelle sopra il canale San Bartolomeo. In tutto il previsti 5,1 Km di pista bidirezionale , 0,24 Km di pista monodirezionale e 0,39 Km di pista in zona 30 (limite di velocità a 30 kim orari), all’interno della rete stradale comunale esistente. Costo un milione e 80 mila euro.

Ed ecco i progetti.  Tratta Piazza Repubblica-Rotatoria Amsicora. È quello che passa nelle strade più centrali e trafficate. In via Pessina, a causa della limitata larghezza della carreggiata disponibile, è prevista l’adozione di una “zona 30”, per la quale la coesistenza biciclette-veicoli sarà garantita attraverso interventi sulla segnaletica orizzontale e verticale e sistemando dissuasori in modo costringere le auto al rispetto del limite di velocità.

Lungo via della Pineta è previsto un generale riassetto della carreggiata e dei parcheggi di sosta con la sistemazione della pista ciclabile bidirezionale nel lato in direzione Poetto. Solo in prossimità della rotatoria dell’Amsicora è prevista la soluzione con corridoi monodirezionali in destra (in entrambi i sensi di marcia), per garantire il corretto accesso (o uscita) alla (o dalla) rotatoria.

Tratta Via Fleming-Via dei Salinieri.  Il tratto di pista esistente lungo via Fleming sarà completato tramite il cordolo di separazione, oggi inesistente, mentre la sezione della pista ciclabile non potrà eccedere i 2 m di larghezza. Nel tratto di via dei Salinieri (sarà previsto per le auto il senso unico in direzione rotatoria Amsicora), è prevista la sistemazione della pista ciclabile bidirezionale con cordolo di protezione nel lato destro in direzione della rotatoria dell’Amsicora. La strada sarà così suddivisa: una corsia per le auto, stallo di sosta, pista ciclabile e marciapiede.

Tratta Via Morgagni-Rockfeller-dello Sport-Pessagno-Vespucci. Nel tratto insistente su Via Morgagni è prevista la sistemazione della pista, bidirezionale, sul marciapiede esistente. Lungo via Rockfeller è prevista una riduzione della larghezza delle corsie di transito e degli stalli di sosta, per garantire l’ubicazione della pista, bidirezionale, nel lato in direzione via Vespucci. Nel brevissimo tratto di via Pessagno è prevista l’eliminazione dei parcheggi.

Lungo via dello Sport, in relazione alla limitata larghezza della carreggiata che dovrà restare d a doppio senso di marcia ed in relazione al modestissimo livello di traffico, è prevista l’adozione di una apposita “zona 30”. All’interno della passerella esistente di sovrappasso del canale di San Bartolomeo, verrà adottata un’apposita segnaletica orizzontale tale da differenziare la parte di impalcato adibita ai pedoni e quella adibita alle bici. In ogni caso nelle rampe di accesso alla passerella è previsto la demolizione di parte della pavimentazione costituita da “quadrotti in cemento”, che sarà ricostruita. Le passerelle saranno risistemate. In via Vespucci, pista ciclabile bidirezionale nel lato in direzione Poetto.

 Tratta Viale La Palma (sinistra idraulica canale di S.Bartolomeo) fino all’incrocio con Via Tramontana.  Nel tratto che costeggia il canale di San Bartolomeo, lungo via la Palma, le attuali due corsie di transito dei veicoli verranno ridotte a una corsia per consentire la sistemazione della pista bidirezionale con cordolo di protezione. Nel primo tratto della rampa che, in uscita dal Ponte Vittorio conduce al viale La Palma sottopassando lo stesso ponte, si adotteranno specifiche misure di salvaguardia della ciclovia, come la segnaletica orizzontale e verticale e una barriera di protezione, in corrispondenza della fine della rampa in immissione in viale La Palma.

 Tratta completamento Viale San Bartolomeo. Previsto il rifacimento del tappeto della pista esistente ed il completamento del breve tratto in prossimità della rotatoria di intersezione fra via Ferrara, via  San Bartolomeo e via Tramontana.

Prevista la realizzazione di un nuovo semaforo in corrispondenza dell’incrocio fra viale La Palma e via Tramontana. E la riconfigurazione dell’impianto semaforico all’incrocio tra viale Poetto e via S’Arrulloni, per permettere ai ciclisti provenienti da via Vergine di Lluc la svolta a sinistra in direzione Amsicora.


In questo articolo: