Cagliari, niente bus per il nonnino col cane: i carabinieri gli pagano il taxi

Aveva con sé un cane al guinzaglio. E senza il trasportino a bordo del mezzo Ctm non poteva viaggiare. Ma il nonnino doveva portare l’animale da un amico perché stava andando al Policlinico per un ricovero. Questa è stata la versione fornita, in lacrime, ai militari che, impietositi hanno pagato di tasca loro la corsa all’anziano.

Non può salire sul bus col cane perché non ha il trasportino. Così i carabinieri gli pagano la corsa col taxi. L’episodio ieri in piazza Matteotti a Cagliari. Un anziano 91enne è stato accompagnato fuori dal bus perché aveva con sé un cane al guinzaglio. E senza il trasportino, in base al regolamento del Ctm, a bordo del mezzo, non poteva viaggiare. Ma il nonnino doveva portare l’animale da un amico perché stava andando al Policlinico per un ricovero. Questa è stata la versione fornita, in lacrime, ai carabinieri giunti in piazza Matteotti. I militari, si sono così impietositi, a hanno pagato di tasca loro la corsa in taxi al nonnino. La notizia sul quotidiano L’Unione Sarda oggi in edicola.


In questo articolo: