Cagliari, nello stabilimento dell’Esercito il servizio di accompagnamento e balneazione in memoria di Pier Giuseppe Piano

Il servizio, realizzato dal Comune, in memora del gioielliere morto a 62 anni dopo una lunga battaglia contro la sclerosi laterale amiotrofica. Ad inaugurarlo il sindaco Truzzu a Viviana Lantini, assessora alle Politiche sociali e sposata con Piano


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Dal 26 giugno 2023 al Poetto “La Terrazza di Pier” Al via il servizio di accompagnamento, balneazione sicura e permanenza presso lo stabilimento balneare dell’Esercito. Sarà attivo a partire da lunedì 26 giugno 2023 presso lo stabilimento balneare dell’Esercito Italiano al Poetto il servizio di accompagnamento, balneazione e permanenza in spiaggia dedicato alle persone affette da malattia neurodegenerativa grave o in ventilazione meccanica assistita o con gravi disabilita motorie e ai rispettivi caregiver. Il progetto, denominato “La Terrazza di Pier”, è stato ideato dall’assessorato delle Politiche Sociali, del Benessere e della Famiglia, con la collaborazione della Croce Rossa Italiana e dell’Esercito che ha messo a disposizione lo stabilimento al Poetto. Il servizio si svolgerà il lunedì, mercoledì e giovedì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18. Necessaria la prenotazione che potrà essere effettuata telefonicamente, chiamando, a partire da lunedì 26 giugno, il numero 347/5828374 negli stessi giorni e negli stessi orari del servizio. Sarà possibile, in alternativa, inviare una mail all’indirizzo: [email protected]. L’attività è gratuita. Qualora il caregiver, unitamente al proprio congiunto, non avesse la possibilità di recarsi autonomamente presso “La Terrazza di Pier” la Croce Rossa Italiana curerà sia l’accompagnamento sia il rientro presso il relativo domicilio, che saranno effettuati gratuitamente a favore dei richiedenti nell’ambito del territorio cittadino.
 “Anche quest’anno – il commento dell’assessora Viviana Lantini – i nostri cittadini con disabilità gravi e gravissime e i loro caregiver e familiari potranno usufruire del mare, in un tratto del Poetto e di uno spazio messo a disposizione grazie al Protocollo condiviso con l’Esercito, con l’assistenza del personale specializzato della Croce Rossa Italiana. Un esempio reale di inclusione sociale, tema molto caro alla nostra Amministrazione”.


In questo articolo: