Cagliari, nella città dei cantieri le barriere metalliche del non fare

La città disseminata di tralicci metallici: i “piccoli lavori” vengono abbandonati

di Sergio Atzeni

Cagliari disseminata di tralicci metallici . Mentre fervono i grandi lavori in vari punti della città rimangono in bella evidenza tante zone transennate a indicare che lì i lavori non sono iniziati. L’attenzione del Comune e quindi rivolta ai grandi lavori, progettati e deliberati anche da Giunte precedenti, mentre nessuna attenzione viene rivolta verso quei piccoli danni che invece dovrebbero essere riparati in breve tempo.

Quelle barriere metalliche sono il simbolo del “non fare” e un segnale del poco interesse verso i piccoli interventi che invece , certe volte, sono più importanti delle grandi opere ma si preferiscono queste ultime perché in periodo preelettorale sono una manna che cade dal cielo. Le transenne metalliche in certe zone come via Dexart e via Cinquini sono diventate parte del panorama e i danni che devono proteggere sono lì da tanto tempo e la gente quasi non ci fa più caso. In via Peretti invece i danni sono più recenti, un mese e mezzo circa, ora bisogna appurare quanto tempo ci vorrà per ripararli e togliere quei tralicci che sono anche pericolosi in quanto restringono una strada molto trafficata. Via Cammino Nuovo è l’unico luogo dove i lavori per consolidare i bastioni stanno procedendo e quindi i tralicci dovrebbero proteggere da cadute accidentali di materiali: non si capisce però come mai proteggano anche delle auto in sosta.  


In questo articolo: