Cagliari, l’odissea dei residenti di Mulinu Becciu: “Mastelli dati alle fiamme e vandali che scorrazzano ovunque”

Due notti di fuoco in via Brotzu, dati alle fiamme i maxi bidoni condominiali. Gli abitanti sempre più esasperati: “Hanno cercato di incendiare anche le nuove panchine del parco di via Giotto, riescono a saltare i cancelli la notte: è troppo chiedere una presenza maggiore delle forze dell’ordine?”

L’ultima, amarissima sorpresa, è stata doppia. Mastelli dati alle fiamme sabato notte e tra martedì e mercoledì nel giardino interno del condominio di via Brotzu 7, a Mulinu Becciu. Ma i residenti del rione popolare di Cagliari sono purtroppo abituati a gesti simili, compiuti dai vandali. Due mesi fa stessa situazione, ma nella vicina via Businco. “Purtroppo sono situazioni che viviamo da tempo”, spiega Francesco Fera, che ha contattato la nostra redazione e spedito alcune fotografie. A preoccupare chi vive nelle palazzine, decine di famiglie, è il fatto che i balordi abbiano scavalcato, probabilmente, la recinzione. “E hanno vandalizzato anche le nuove panchine messe nel giardino di via Giotto. Ogni sera l’area viene chiusa, ma qualche gruppo di giovani riesce lo stesso ad entrare”. Fera precisa che “non c’è la certezza che siano stati dei giovani a dare fuoco ai mastelli, ma è ormai da mesi che sappiamo che stanno scorrazzando, ovunque, nel rione”.
Che fare? “Le telecamere non penso bastino. Il Comune le ha installate al Bastione ma abbiamo visto tutti che non sono servite a nulla. Vogliamo una presenza maggiore delle forze dell’ordine, potrebbero fare più ronde per il quartiere”


In questo articolo: