Cagliari, minaccia il rivale con un coltello: in casa marijuana e metadone

L’uomo è stato tratto in arresto per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e denunciato per minacce aggravate.

Cagliari, minaccia il rivale con un coltello. I poliziotti intervengono e scoprono anche lo spaccio di metadone: arrestato un 49enne.

Continuano senza sosta i servizi contro lo spaccio degli stupefacenti, ulteriormente intensificati non solo nelle aree dove è più insistente il fenomeno del mercato illegale della droga, soprattutto in piazze della città frequentate dai giovani.

Ieri mattina è arrivata una richiesta d’aiuto tramite la linea 113, per una lite tra due uomini, uno dei quali armato di un grosso coltello all’interno di uno stabile dormitorio in P.zza Sirio.

I poliziotti delle Volanti sono arrivati immediatamente, evitando che la lite degenerasse e hanno accertato che poco prima il diverbio era scaturito per futili motivi e che uno dei due contendenti, un 49enne cagliaritano aveva prima colpito l’altro alla schiena con un bidone di plastica, per poi sfoderare un grosso coltello da cucina, puntandoglielo contro.

Solo l’intervento dei Poliziotti ha evitato conseguenze più gravi. L’autore dell’aggressione è stato trovato in possesso, oltre a quello impugnato, di altri due coltelli a scatto, nascosti tra i sui indumenti, entrambi lunghi 17 centimetri. Inoltre, nella sua stanza, aveva nascosto tra le mobilie circa 72 grammi di marijuana e ben 140 flaconi di Metadone da 50 ml, nonché vario materiale utile al confezionamento e alla vendita della sostanza stupefacente.

L’uomo è stato tratto in arresto per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e denunciato per minacce aggravate.

Stamattina è stato presentato all’udienza direttissima.


In questo articolo: