Cagliari, migliaia di persone in piazza del Carmine contro la mafia: “Occhi aperti per costruire giustizia”

Tantissimi studenti e associazioni da tutta la Sardegna per la giornata del ricordo delle vittime della mafia. Giampiero Farru: “Sì all’accoglienza, le persone non sono problemi. In qualsiasi situazione deve prevalere un messaggio di umanità”. GUARDATE la VIDEO INTERVISTA

“I ragazzi nelle loro scuole hanno studiato il fenomeno della mafia e trovato frasi che rappresentano il loro impegno quotidiano per ragionare sul fenomeno”. Così Giampiero Farru, presidente di Sardegna Solidale e referente regionale di Libera. In quattromila, tra studenti e componenti di tante associazioni, si sono ritrovati in piazza del Carmine a Cagliari con l’obbiettivo di “tenere gli occhi aperti contro la mafia. Nell’Isola ci sono 250 beni confiscati a organizzazioni criminali di stampo mafioso, è un segnale indiscutibile della presenza delle mafie anche da noi. Dobbiamo solo capire le loro logiche per poterle contrastare. Occhi aperti per costruire giustizia”, dice Farru.

C’è spazio anche per il capitolo dell’accoglienza: “Bisogna sempre accogliere, le persone non sono problemi, bisogna incontrarle e in qualsiasi situazione deve prevalere l’umanità, come fa da sempre Libera indipendentemente dalle politiche portate avanti da chi governa il Paese”.