Cagliari, maxi parcheggio in via Cattaneo: “Così si liberano davvero le strade dalle auto”

Il Comune annuncia la realizzazione di 250 posti auto nello sterrato tra via Sarpi e la sede di Confartigianato, spesa di 400mila euro. Mannino (FdI): “Dopo anni di errori si ridà ai cittadini la possibilità di decidere come muoversi”

La strada (meglio, gli stalli) sono già, almeno idealmente, tracciati. Duecentocinquanta sono quelli in arrivo in via Cattaneo, quello sterrato “eterno” e fangoso incastonato tra via Sarpi e il palazzo a vetri della Confartigianato. Rione Fonsarda, a un respiro da una zona “critica” per quanto riguarda i parcheggi, San Benedetto. I multipiani non mancano, ma la fame di posti è altissima. Il Comune ha approvato il progetto preliminare per “disegnare” centinaia di posti con, a contorno, piante e qualche panchina. Il costo dell’operazione? Quattrocentomila euro, la stessa cifra per realizzare altri 250 posti dietro il supermercato della vicina via Castiglione. L’arrivo di due nuovi maxi parcheggi fa esultare il consigliere comunale e presidente della commissione Attività produttive Pierluigi Mannino (FdI): “È finita l’epoca dell’improvvisazione. Si riafferma finalmente il principio, sconosciuto a qualcuno, che gli edifici si costruiscono partendo dalle fondamenta e non dal tetto”.

“Realizzare questi due nuovi parcheggi”, sostiene l’esponente di centrodestra, “aiuta a liberare le strade e a migliorare la mobilità cittadina, al fine di riaffermare il diritto di scelta del cittadino nel decidere come muoversi in città. Tanto errori sono stati fatti”, afferma Mannino, con un riferimento abbastanza chiaro agli otto anni di governo Zedda, “tutti ne subiamo ancora le conseguenze ma, pian piano, correggeremo tutto”.


In questo articolo: