Cagliari, mattina a ostacoli sugli autobus a singhiozzo: “Sono queste le regole del Ctm?”

Il racconto di Marcello Roberto Marchi: “Guardate che servizio ho avuto pur avendo pagato l’abbonamento….”

Giornata triste, se non tragica viaggiare in Bus oggi a Cagliari. Un’esperienza a dir poco allucinante, quella vissuta oggi lunedì 28 marzo 2022.Avevo deciso di andare in Piazza Galilei per due ragioni :
partecipare ad una Assemblea di Comuni e omaggiare ” de visu” la ” panchina gialla” dedicata alle donne.
E’ andato tutto bene, meno che il rientro a casa, in Centro storico. Prendo il Bus in Via Paoli, una fila lenta, un carro grù davanti e tante altre auto : poco dopo l’incrocio tra via Sonnino e Via
Alghero, poco prima della pensilina, il Bus si ferma: guasto tecnico, tutti a terra. Poco dopo passa il Bus elettrico della linea 10, proprio quello che fa per me, mi porta vicino a casa. Arrivati alCapolinea di Viale Sant’ Ignazio, scendono alcuni passeggeri, sono rimasto unico passeggero a bordo, sale un giovane studente. Non fa in tempo a sedersi che il conducente, spento il motore invita entrambi a scendere, accenno una piccola protesta , il conducente con fare perentorio ripete l’invito a scendere, non da nessuna spiegazione, chiude le porte e va via, forse al bar del punto di ristoro lì vicino per un caffè. Che fare ? A casa verso il Corso, con il ” cavallo di San Francesco ” a fatica, con i miei 88 anni sulla groppa !!!. Ma io ho anche pagato il biglietto, anzi la tessera, senza che mi sia stato fornito il dovuto servizio . Sono queste le regole del CTM ?


In questo articolo: