Cagliari, l’ultimo malinconico Natale del mercato: “A febbraio in piazza Nazzari sarà un salto nel buio”

Dopo oltre mezzo secolo San Benedetto va verso la chiusura. Operatori spaventati non dal mega restyling ma dai tempi dei lavori, incerti: “Speriamo di reggere nella struttura provvisoria, vogliamo riavere i nostri posti nel mercato nuovo”. Gamberi a 80 euro al kg. VIDEO INTERVISTE


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Addio allo storico mercato di San Benedetto a Cagliari, almeno per come è stato conosciuto sin dalla sua costruzione, oltre mezzo secolo fa. La Giunta Truzzu ha deciso di utilizzare i fondi del Pnrr per riqualificarlo, spendendo extra oltre cinque milioni per realizzare una struttura provvisoria in piazza Nazzari. Mercoledì pomeriggio, dopo Natale e Santo Stefano, il sindaco incontrerà i rappresentanti di pescivendoli, macellai e venditori di frutta e verdura insieme al presidente della commissione Attività produttive Pierluigi Mannino e l’assessore di riferimento Alessandro Sorgia. Sicuramente comunicherà la data di apertura di piazza Nazzari, cioè febbraio 2024. “Tutti i miei colleghi hanno firmato per il prolungamento delle concessioni”, assicura Massimo Ruggiu. “I lavori vanno fatti e non abbiamo alternative. È comunque un salto nel buio, speriamo di ravvivare e lavorare bene nel mercato provvisorio, è chiaro che quando ci sarà il nuovo San Benedetto vogliamo avere la certezza di ritornare tutti qui. Gli affari prenatalizi sono andati bene, meglio ieri”. Prezzi? “Gamberi di prima scelta 80 euro al chilo, sono saliti di prezzo ma sono stati comunque comprati”.
Versante carne, parla Franco Scaramuccia: “Dita incrociate per il futuro, porteremo nella nuova struttura tutta la nostra competenza. I clienti ci hanno chiesto certezze sulla data del trasferimento ma non c’è ancora”. Potrebbe essere però tutto più chiaro dopo Santo Stefano. “Le vendite non sono mancate, per fortuna. Anatra a dodici euro al chilo, prezzi simili per le altre carni”.


In questo articolo: