Cagliari, lezioni al freddo nella storica scuola Satta: “I nostri figli con guanti e giubbotti”

L’odissea di un gruppo di bambini dell’istituto, la denuncia della rappresentante di classe Caterina Scuda: “Spostati da un’aula con infiltrazioni ad un’altra dove non c’è riscaldamento. Truzzu, l’anno prossimo la scuola compirà 120 anni: vogliamo una soluzione definitiva”


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

 Quindici bambini di una delle classi della storica scuola Satta di Cagliari sono costretti a seguire le lezioni tutti imbacuccati. Il motivo? L’assenza di riscaldamento. Ma la loro odissea è lunga, come racconta Caterina Scuda, mamma di uno degli alunni dell’istituto e rappresentante di classe: “I nostri bambini stavano in un’aula con diversi punti di infiltrazioni. Dalle pareti era caduta pure dell’imbiancatura, proprio sopra i banchi, e solo per fortuna non ci sono state gravi conseguenze”. Da qui la scelta della Dirigente Scolastica di un trasferimento in un’altra aula, definito “temporaneo”. Ma ad oggi la vecchia aula risulta ancora inagibile, e con l’arrivo del freddo, i 15 piccoli alunni della primaria e i loro insegnanti si sono dovuti arrangiare con giubbotti belli pesanti, sciarpe e guanti.
La scuola si è prontamente attivata ed il Comune ha effettuato i sopralluoghi e degli interventi di contenimento che però non sono stati completati, impedendo così il rientro in classe dei bambini. Rivogliamo il nostro appello al sindaco ed al Comune perchè restituiscano ai bambini la possibilità di riavere la loro classe”.


In questo articolo: