Cagliari, l’annuncio di Truzzu: “Sì al minibus elettrico anche nel Corso Vittorio”

Il candidato a sindaco del centrodestra annuncia la fine dell’”isolamento” del Corso pedonale: “Il pullman passerà nelle principali strade cagliaritane dello shopping, da piazza Repubblica a Viale Trento”. Critiche per la raccolta dei rifiuti: “Gli operatori della De Vizia ritirano l’umido svuotando i mastelli accanto ai turisti che mangiano”

Il progetto c’è, manca solo la volontà politica di realizzarlo. Quest’ultima arriverà, se sarà eletto sindaco, da Paolo Truzzu. Il candidato del centrodestra, durante un incontro con negozianti e residenti del Corso Vittorio, ha annunciato l’intenzione “di far attraversare il Corso da un minibus elettrico. Grazie all’impegno del centrodestra, che ha presentato un ordine del giorno, c’è già stata l’approvazione del Consiglio comunale”. Dunque, a circa quattro anni di distanza dalla pedonalizzazione da piazza Yenne sino all’arco di Palabanda, il bus (green) è pronto ad attraversare anche le principali vie cagliaritane dello shopping. Il percorso, infatti, è lungo e collega due punti-chiave della città: piazza Repubblica da una parte, viale Trento dall’altra. In mezzo ci sono “via Alghero, via Garibaldi, via Manno e proprio il Corso Vittorio. La pedonalizzazione totale non va ancora giù a una fetta di cagliaritani: c’è chi lamenta un “isolamento totale”, chi un “calo degli affari” e chi, ancora, “costi maggiori per poter ricevere la merce trasportata dai furgoni”.

Dopo aver ascoltato lamentele e sos, Truzzu ha spiegato che “il progetto ha trovato l’approvazione del Consiglio comunale ma non è stato ancora onorato. Sono pronto a dialogare con l’azienda di trasporto pubblico per garantire, in tempi rapidi, l’entrata in funzione del minibus elettrico”. Il candidato a sindaco del centrodestra ha mosso anche critiche per quanto riguarda il ritiro dei rifiuti: “Gli operatori della De Vizia ritirano l’umido svuotando i mastelli accanto ai turisti che stanno mangiando”.