Cagliari, la resurrezione delle palme: “Punteruolo rosso all’angolo”

Il Comune stanzia un’altra carriolata di euro per salvare le palme colpite dall’insetto parassita: “Stiamo evitando di piantare nuove palme del genere Canariensis, quelle già attaccate le stiamo difendendo con iniezioni di fitofarmaci”. GUARDATE la VIDEO INTERVISTA

Di Paolo Rapeanu

I tempi del punteruolo rosso “killer” indisturbato delle palme, a Cagliari, è un lontano ricordo. Le emergenze stanno diminuendo a vista d’occhio, e moltissime piante sono ormai salve. Da via Roma al Poetto – location dove le palme sono “di casa” da sempre – ritornano a svettare le verdi fronde. “La lotta al punteruolo rosso prosegue anche quest’anno, grazie a importanti fondi stanziati dall’amministrazione comunale”, spiega l’assessore comunale con delega al Verde pubblico, Paolo Frau.
“È impossibile vincere la battaglia in modo definitivo, non esiste ancora a livello mondiale una cura alle aggressioni del punteruolo rosso. Stiamo però facendo un’ottima resistenza, le nuove palme piantate sono del genere delle Washingtonia, immuni all’insetto parassita. Quelle purtroppo già colpite, del genere delle Canariensis, le stiamo difendendo con interventi fitosanitari, tramite iniezioni di fitofarmaci”, continua Frau, “che salgono lungo i vasi delle piante e raggiungono le zone più tenere e interne”.


In questo articolo: