Cagliari, ingegnere rende 40 euro alla bancarella: “E una coppia di ragazzi disapprova…”

La storia curiosa raccontata oggi da Marco Isola, bravissimo ingegnere cagliaritano: scopre che il titolare della bancarella sbaglia e gli rende 40 euro in più di resto, lui li restituisce con onestà. Ma una coppia di ragazzi esprime in maniera colorita il disappunto: “Crasi chi siddusu torrammu…”

Cagliari, ingegnere rende 40 euro alla bancarella: “Coppia con tatuaggi e pitbull disapprova…”. La storia curiosa raccontata oggi da Marco Isola, bravissimo ingegnere cagliaritano: scopre che il titolare della bancarella sbaglia e gli rende 40 euro in più di resto, lui li restituisce con onestà. Ma una coppia di ragazzi esprime in maniera colorita il disappunto. “Oggi mi sono recato in un mercato rionale per fare degli acquisti. Trovata una bancarella provvista di ciò che mi occorre, scelgo gli articoli e chiedo il conto. 58 euro. Fornisco al commerciante 60 euro, una banconota da 10 euro ed una da 50 euro ed attendo il resto. Vedo il signore cercare nella cassa con attenzione …poco dopo su avvicina e mi restituisce 42 euro. Realizzo l’errore e prontamente lo avviso “mi scusi, questi 40 euro sono suoi, io le ho dato solo 60 euro e lei mi sta dando il resto di 100 euro”…il commerciante stupito esclama “…non mi ero accorto, grazie…meno male che ci sono persone oneste”. Mentre andavo via, incasso la disapprovazione di una coppia ricoperta di tatuaggi e con un immancabile pitbull dotato di occhiali da sole in cui lei sussurra “pitticcu su c…crasi chi siddusu torrammu” (tradotto per i non sardi – “povero c…., non glieli avrei restituiti mai”)…se qualcuno si chiede perché certe cose non vadano nella società credo che questo commento in parte spieghi”. Nella foto di spalle, l’ingegnere cagliaritano Marco isola che su Fb ha rivelato la storia capitata in un mercatino cagliaritano. 


In questo articolo: