Cagliari, incontro Deiana-studenti sul caro trasporti

Le Associazioni UNica 2.0 ed EureKa all’Assessore Deiana: biglietti del trasporto pubblico gratis per tutti gli studenti.

L’Assessore ai trasporti Massimo Deiana incontra gli studenti di Unica 2.0 ed Eureka. Il motivo del confronto con le associazioni degli universitari sulle problematiche generate dal nuovo sistema tariffario regionale. Sul tavolo una serie di proposte,  vi sarà un secondo incontro il prossimo 3 novembre,  in cui tutti gli studenti interessati avranno la possibilità a tutti le difficoltà che vivono usufruendo del sistema del trasporto pubblico regionale e in particolare le difficoltà generate dal cambio del sistema tariffario.
Ciò che chiedono gli studenti è la gratuita del trasporto pubblico. Ma per questa proposta Deiana che si è detto possibilista, parla di “operazione da manovra finanziaria, molto difficile ma che prenderà in considerazione”.
 
Oltre alla proposta sulla gratuità del trasporto pubblico si sono messe in campo proposte alternative, tra cui uno “sconto famiglia”. Le analisi dell’assessorato sul numero dei vari nuclei famigliari dell’Isola, secondo l’ultimo censimento Istat, hanno portato l’assessore a individuare due opzioni: la prima, applicabile a tutti, prevede uno sconto del 50% sul terzo abbonamento richiesto da uno stesso nucleo familiare; la seconda opzione, che tiene conto solamente degli studenti, vede la proposta di un terzo abbonamento gratuito dopo due richiesti da due membri (studenti) di uno stesso nucleo famigliare.
 
L’ultimo punto affrontato si è incentrato sulle problematiche che vivono gli studenti che usufruiscono del trasporto pubblico extraurbano, legate al rincaro dei biglietti, riconducibile principalmente alla soppressione dei carnet e all’abolizione della soglia Isee. Su questo aspetto è stata segnalata la diseguaglianza rispetto a quanto previsto nel trasporto pubblico urbano, dove la soppressione delle soglie Isee è stata messa in atto applicando agli abbonamenti per studenti lo sconto massimo.
 
“La nostra richiesta – riferiscono le associiazioni” – è stata quella di aumentare la percentuale di sconto sugli abbonamenti per studenti e sull’acquisto dei biglietti multipli, portandola agli stessi livelli degli sconti che nella precedente tariffa erano garantiti agli studenti sotto soglia Isee. L’apertura sul tema della gratuità dei trasporti ci sembra un segnale positivo e di consapevolezza da parte dell’assessorato sulla necessità di investire in politiche a favore degli studenti e del diritto alla mobilità, consapevoli del fatto che alle parole devono seguire le azioni concrete. “


In questo articolo: